The smartest way to guide your visitors

an innovative multimedia app for visitors of museums, cities, tourist attractions and parks, which offers the possibility to show its cultural and artistic content in a new, dynamic and interactive way through their own smartphone.
Download App Learn more

iphone

All articles:

È possibile una piena accessibilità ai musei e alle opere d’arte per le persone con disabilità visive? Quali sono le buone pratiche e le criticità presenti nei principali musei d’arte della Svizzera italiana? Quali soluzioni possono essere recepite per promuovere pari opportunità di accesso al mondo culturale e artistico?

Il progetto “Mediazione Cultura Inclusione”, condotto dal Laboratorio cultura visiva della SUPSI in collaborazione con Unitas, si propone di trovare risposte a questi ed altri quesiti, oltreché soluzioni facilmente scalabili e riproducibili in grado di rendere accessibili alle persone con disabilità visive i principali musei d’arte della Svizzera italiana. A questo scopo, il progetto prevede una mappatura delle buone pratiche Svizzere ed estere, un’indagine in profondità presso il pubblico cieco e ipovedente e un ampio percorso di sperimentazione pratica con attività di mediazione culturale inclusiva organizzate nel corso del 2017 in collaborazione con i partner del progetto. Per la realizzazione delle numerose attività, il progetto si appoggia su un’ampia e prestigiosa rete museale, rappresentativa per apertura alla sperimentazione, qualità e varietà delle esperienze di mediazione culturale, diversità tipologica delle proprie collezioni d’arte e copertura territoriale della Svizzera italiana. Il coinvolgimento di più istituzioni consentirà di sperimentare soluzioni di mediazione specifiche e adatte non solo a una diversità di spazi, ma soprattutto a una molteplicità di forme d’arte, afferenti a vari periodi storici. Parallelamente al lavoro sulle opere e gli spazi, il progetto prevede di approfondire quali sono le necessità e le aspettative specifiche del pubblico cieco e ipovedente.

01.12.2016, GIORNALE DEL POPOLO
http://www.mediazione-culturale.ch

No Comments Yet.

Leave a comment